CHI SONO

IL MIO STILE

Ho una direzione e vado nella direzione in cui credo.

In politica credo nella forza del riformismo, nello sviluppo sostenibile e nella parità. A partire da quella tra donne e uomini. Credo in una politica che dica parole di verità.

Non sono invincibile ma non permetto alle difficoltà o alle sconfitte di scoraggiarmi. La mia motivazione è più forte. Il mio percorso lo dimostra.

Ho scelto di vivere e lavorare in città diverse. Di avere tre figli. Di lavorare da autonoma. E in politica di perseguire il riformismo anche oltre gli steccati tra partiti.

Prendo un impegno e lo porto a termine. Lo seguo. Ci vado dentro.

Trovo gli strumenti per realizzarlo agendo in modo laico, competente e rispettoso dei diversi punti di vista.

Ho con me le persone e un gruppo con la stessa visione, idea di futuro e voglia di generare innovazione.

LA MIA ESSENZA

Per fare questo, presto attenzione a ciò che le persone dicono perché nei loro discorsi scopro nuove verità. Studio, leggo, approfondisco perché mi piace essere precisa sulle parole, sulle idee e sui fatti. Parlo solo di quello che so e conosco.

Sono sempre in azione, i miei pensieri sono sempre in movimento perché il mondo non è fermo e io sono determinata a comprendere, seguire ed attuare cambiamenti. Ho imparato che per far succedere le cose, bisogna passare anche dal saper sostare per guardare questo mondo da fuori. Anche io ho bisogno di fermarmi e ritrovarmi. La chiamo crescita consapevole.

E si, sono veloce, ma non corro da sola. Conosco e riconosco il valore costruttivo del gruppo. La potenza della condivisone, la forza della motivazione, l’autenticità nel saper custodire informazioni sensibili e delicate senza avere segreti. Cerco, incontro e ascolto sempre le persone, perché nella diversità trovo il senso di cosa è giusto. Alla base di tutto però, ci sono le mie buone intenzioni e la ferma convinzione che per evolvere bisogna saper cambiare.